stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Il dono di un anonimo alla ballerina trapanese ferita nell'attentato di Parigi

Il dono di un anonimo alla ballerina trapanese ferita nell'attentato di Parigi

Una bella sorpresa per Angela Grignano, la ballerina trapanese riuscita a sopravvivere all'esplosione del 12 gennaio 2019 a Parigi. A distanza di 3 anni, un donatore anonimo ha contattato l'associazione delle vittime manifestando la volontà di regalarle un anno di affitto nel suo appartamento nella capitale francese. 

La ventisettenne siciliana, infatti, ha una casa a Parigi che paga circa 500 euro al mese, che utilizza come base di appoggio tutte le volte che ha necessità di sottoporsi alle visite mediche. Ad annunciare la donazione è stata la stessa Angela Grignano attraverso una storia su Instagram. E a proposito del suo benefattore ha mostrato tutta la sua commozione e riconoscenza.

"Ha contattato l'associazione delle vittime dicendo di volermi aiutare e l'unica cosa che gli veniva in mente da fare era prendersi in carico il costo totale dell'affitto di Parigi per un anno. Ha espresso di voler restare anonimo perchè non vuole nulla in cambio da me. Mi ha commosso e ha commosso tutte le persone che fanno parte dell'associazione e tramite queste stories voglio ringraziarlo, chiunque sia - ha detto Angela -. Dal profondo del mio cuore grazie, da parte mia e della mia famiglia".

Ieri, intanto, a Parigi si è svolta una manifestazione con tutti i feriti. Si sono ritrovati sul luogo dell'esplosione a distanza di 3 anni da quel terribile giorno e durante l'iniziativa il sindaco Anne Hidalgo è stata fischiata per le promesse non mantenute. La stessa Angela ha commentato: "Se lo meritava, è stata freddissima con noi". Per la giovane trapanese però è arrivata la bella notizia della donazione e anche quella relativa all'elettromiografia, esame che ha dato esiti incoraggianti: il nervo della gamba è infatti cresciuto. "Il medico ha sottolineato come questa gamba voglia migliorare e che è giusto che io adesso cerchi il chirurgo migliore che mi possa aiutare", ha aggiunto la ragazza. La speranza dunque aumenta e Angela non nasconde il suo ottimismo su Instagram. Tra le storie trovano posto anche le foto di un "compleanno" speciale con tanto di torta: i tre anni della sua gamba dopo l'esplosione, che chiama "gambetta".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X