stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Selinunte, partono i lavori per bonificare il porto
LE OPERE

Selinunte, partono i lavori per bonificare il porto

di

I pescatori di Marinella di Selinunte tirano un sospiro di sollievo avendo l'impresa, che si occuperà della bonifica del canale del porto, montato il cantiere. Si tratta di un intervento di somma urgenza dell'Assessorato Regionale alle Infrastrutture e l'Ufficio del Genio Civile.

Il responsabile unico del procedimento l'ingegnere Giancarlo Teresi, precisa che: «I lavori che inizieranno a giorni porteranno al ripristino parziale dell'imboccatura del bacino intasato dalla sabbia e dalla posidonia oceanica, che non permettono la navigabilità alle barche dei pescatori». L'impresa che si occuperà di rimuovere parzialmente la posidonia è la «Due srl di Agrigento» per un importo di spesa di oltre centomila euro che non risolverà il problema, ma che consentirà ai pescatori di riprendere il mare dopo tante manifestazioni anche di pacifica protesta alla presenza dell'Amministrazione comunale con i vertici della Regione.

Non è stato chiarito il modo d'intervento dell'Impresa che probabilmente userà una chiatta con piccolo escavatore per rimuovere le alghe dell'imboccatura e poi aspirarle con la sorbona. Parte della stessa posidonia sarà lasciata all'interno del porticciolo in attesa che si possa finalmente partire con l'altro progetto finanziato attraverso i fondi del Patto per il Sud per circa un milione di euro, i cui lavori dovrebbero andare in appalto entro un mese.

L'articolo completo nell'edizione del Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X