POLIZIA MUNICIPALE

Rifiuti abbandonati, a Mazara tolleranza zero

di
rifiuti, Salvatore Coppolino, Trapani, Cronaca
Rifiuti a Mazara

Tolleranza zero contro l'incivile fenomeno dell'abbandono di rifiuti in strada. Il comandante della Polizia Municipale, Salvatore Coppolino, intensifica le azioni di controllo e repressione contro il degrado ambientale causato da comportamenti incivili.

"In questi mesi - annuncia Coppolino - abbiamo già elevato 450 multe da 300 euro ciascuna, grazie all'azione di controllo di uomini e mezzi della Polizia Municipale con l'ausilio degli impianti di video sorveglianza. I controlli si faranno ancora più serrati ed interesseranno tutto il territorio. Stiamo agendo su due fronti: da un lato attraverso la campagna di sensibilizzazione “Manteniamo Mazara Pulita” e dall'altro intensificando i controlli".

"Come avvenuto in questi anni per il controllo del traffico veicolare e i successi raggiunti nella regolamentazione della viabilità - assicura il comandante Coppolino - vogliamo raggiungere lo stesso successo  potenziando i controlli ambientali, punendo severamente i trasgressori. Tutti debbono capire che la Città è un bene comune, va salvaguardata e mantenuta pulita. Chi non lo capirà con le buone, dovrà mettere mano al portafoglio per pagare multe che per la prima infrazione ammontano a 300 euro, ma che in caso di recidiva arrivano ad importi consistenti e possono anche prevedere conseguenze ben più gravi per reati ambientali. Confidiamo nella collaborazione della cittadinanza, sia per il rispetto delle regole che per segnalare casi di comportamenti incivili".

L'articolo completo nell'edizione di Trapani del Giornale di Sicilia di oggi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X