stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Trapani, troppe aggressioni nel centro storico: è allarme sociale
L'EMERGENZA

Trapani, troppe aggressioni nel centro storico: è allarme sociale

di
La zona antica nelle mani di bande fatte da giovani e giovanissimi

TRAPANI. L’ennesima aggressione nella zona del centro storico, verificatasi la sera di Natale, ha suscitato la presa di posizione del Partito democratico e delle Donne socialiste.  Il segretario del Pd Francesco Brillante parla di «emergenza ordine pubblico». La zona antica della città già in passato era stata teatro di episodi di violenza. Vittime non soltanto i ragazzi che passeggiano in via Garibaldi e in corso Vittorio Emanuele, ma anche i residenti e i commercianti. Quest’ultimi in balia di balordi che pretendono di bere gratis. Nonostante l’intensificazione dei servizi di controllo del territorio - di recente i carabinieri hanno denunciato sette giovani e arrestato un pregiudicato che in preda ai fumi dell’alcool aveva accoltellato un passante a piazza Mercato del Pesce - le violenze continuano. Particolare inquietante: vittime e aggressori sono soprattutto minorenni.  «E’ una vera e propria emergenza - tuona Brillante - Bande di ragazzi che aggrediscono ormai da mesi e nonostante l’impegno delle forze dell’ordine, il fenomeno non accenna a diminuire». Per il segretario del Pd «è opportuno, quanto doveroso che s’intervenga anche politicamente per non lasciare nulla d’intentato, su un piano così importante come quello della sicurezza dei nostri minori e dell’ordine pubblico tutto, nonchè della tutela del centro storico della città».

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X