stampa
Dimensione testo

Economia

Home Foto Economia La pesca protagonista a Blu Sea Land: cinque giorni di confronti e degustazioni

La pesca protagonista a Blu Sea Land: cinque giorni di confronti e degustazioni

In occasione del ponte dell’Immacolata, i vicoli del centro storico di Mazara del Vallo, ospiteranno, da domani, mercoledì 7 dicembre, fino a domenica 11, Blue Sea Land 2022, con il suo villaggio espositivo dei prodotti alimentari siciliani e i colori delle bandiere del Mediterraneo, dell’Africa e dell’Oriente. La manifestazione è organizzata dal Distretto della pesca e crescita blu, con il supporto della Regione Siciliana. La partecipazione agli eventi e ai cooking show è gratuita.

L'undicesima edizione di Blue Sea Land, l’expo dei cluster del Mediterraneo, dell’Africa e del Medio Oriente, torna in una versione inedita invernale. L’obiettivo è sviluppare cooperazioni diplomatiche, economiche e scientifiche tra i numerosi paesi, che si estendono dal Mediterraneo all’Oceano Indiano.

Domani alle 18 il taglio del nastro del villaggio fieristico, con circa quaranta stand, degustazioni, spettacoli musicali ed altri eventi artistici e culturali, alla presenza del presidente del Distretto della Pesca, Nino Carlino, e del sindaco di Mazara del Vallo, Salvatore Quinci. Blue Sea Land proporrà workshop, convegni ed eventi che si svolgeranno al Teatro Garibaldi di via del Carmine, al Dipartimento Pesca in piazza della Repubblica, presso la Sala La Bruna del Collegio dei Gesuiti e alla Galleria Sicilia del Palazzo dei Carmelitani. Si avvarranno del contributo di accademici, economisti e diplomatici. Verranno introdotti progetti, idee e sinergie che ruotano attorno al tema della manifestazione, e cioè, la cultura mediterranea e l’economia sostenibile. Gli operatori del settore potranno partecipare ad incontri di cooperazione economica e commerciale e consolidare o penetrare nuovi mercati.

Dall’8 all’11 dicembre, presso lo stand istituzionale del Dipartimento Pesca, in piazza della Repubblica, ci saranno numerosi cooking show denominati «Camici & Grembiuli», con 25 posti disponibili per ciascuno, la prenotazione sarà possibile dal 7 dicembre. Sono attese una ventina di delegazioni straniere, guidate da consoli e ambasciatori, provenienti da Tunisia, Algeria, Burkina Faso, Burundi, Costa d'Avorio, Ghana, Libia, Marocco, Mauritania, Nigeria, Senegal, Tanzania, Uganda. A Blue Sea Land 2022 parteciperanno con diverse attività anche le scuole superiori di Mazara del Vallo e, allo stand del ministero dell’Agricoltura ci saranno i cooking show degli studenti.

«Blue Sea Land guarda verso il sud del mondo - commenta il presidente del Distretto della Pesca Nino Carlino - costruisce ponti e diventa cerniera di cooperazione tra i paesi che si affacciano sul Mediterraneo valorizzandone le diversità. Insieme alla Regione Siciliana e con l’Osservatorio della Pesca del Mediterraneo, è stato realizzato negli anni un lavoro di cooperazione economico-istituzionale, con costante attività di promozione e sviluppo fra gli operatori economici di queste aree».

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X