stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Inchiesta su corruzione e mafia, a Calatafimi nominato il commissario straordinario
COMUNE

Inchiesta su corruzione e mafia, a Calatafimi nominato il commissario straordinario

È al lavoro al Comune di Calatafimi il commissario nominato dalla Regione siciliana dopo le dimissioni del consiglio comunale e dell’ex primo cittadino. Si tratta di Francesco Fragale, originario di Termini Imerese ed attuale segretario generale dell’amministrazione comunale di Monreale, nominato dal governatore Nello Musumeci - su proposta dell’assessore regionale alle autonomie locali - per ricoprire la carica di commissario straordinario a Calatafimi con i poteri del consiglio comunale e dell’ex sindaco Nino Accardo, indagato dalla Dda di Palermo per corruzione elettorale aggravata, nell’ambito del blitz 'Ruina'.

L’inchiesta portò all’arresto di 13 persone, tra cui il boss di Calatafimi, Nicolo Pidone, tuttora detenuto. Il neo comissario Fragale - già segretario comunale di Ventimiglia di Sicilia e da alcuni mesi commissario straordinario del comune di Valguarnera Caropepe (Enna) - si occuperà del comune di Calatafimi fino alle prossime elezioni amministrative, che dovrebbero svolgersi tra la primavera e l’estate 2021.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X