stampa
Dimensione testo
IL PROVVEDIMENTO

Trapani, il Comune dovrà concedere spazi senza dichiarazione antifascista

Il Comune di Trapani dovrà concedere gli spazi pubblici richiesti dall'ex deputato nazionale Michele Rallo e dall'ex sindaco di Custonaci, Peppe Bica anche senza la «dichiarazione di antifascismo» prevista da una delibera impugnata dai due esponenti della Destra trapanese.

È quanto è stato deciso dal Cga che ha accolto il ricorso di Rallo e Bica contro l'ordinanza del Tar di Palermo che aveva respinto la richiesta di sospensione cautelare dell'atto del Comune di Trapani. Il Consiglio ha rilevato infatti che il provvedimento presentava «evidenti profili di illegittimità».

L'articolo completo di Giacomo Di Girolamo nell'edizione del Giornale di Sicilia di oggi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X