CONSIGLIO COMUNALE

Mazara, approvato il bilancio ed il piano opere pubbliche

di

Nel segno del "volemose bene". Era successo raramente ma ieri mattina il consiglio comunale di Mazara ha votato quasi all'unanimità ( con la sola astensione dei tre consiglieri del M5S), il programma delle opere pubbliche 2019-2021 contenente l'elenco annuale delle opere 2019 ed il documento unico di programmazione finanziaria contenente le previsioni di bilancio pluriennale 2019-2021. Il piano delle opere pubbliche è stato approvato con 20 voti favorevoli e tre astenuti, mentre il bilancio è stato approvato con 18 voti favorevoli e tre astenuti.

A votare i due atti sono stati sia i consiglieri di maggioranza che di opposizione ad eccezione, come si diceva, del gruppo dei tre consiglieri 5 Stelle che in entrambe le votazioni si è astenuto. Con gli stessi numeri è stata approvata anche l'immediata esecutività dei due atti.

A presentare i due fondamentali atti politico-amministrativi, che non hanno avuto emendamenti rispetto all'approvazione degli stessi in Giunta sono stati,  rispettivamente, gli assessori ai Lavori Pubblici Michele Reina ed al Bilancio Caterina Agate. I numeri del bilancio: 87 milioni 582 mila 028,37 euro il bilancio complessivo 2019 senza alcun aumento di tassazione. Piano opere pubbliche: gli interventi previsti nel 2019 ammontano a 4 milioni con risorse Cipe e riguardano in particolare il progetto esecutivo da 1 milione di euro per la ristrutturazione della rete fognaria cittadina del lungomare, da piazzale Quinci al depuratore comunale centralizzato di contrada Bocca Arena ed il progetto esecutivo da 3 milioni di euro di completamento dello stesso depuratore. Opere già programmate da tempo.

"La vera progettualità - ha dichiarato l'assessore Reina - sarà visibile nel piano 2020, ma già ora sono in fase avanzata progetti di messa in sicurezza delle scuole con soglie di spesa inferiori ai 100 mila che non vanno inseriti nel piano ed un piano degli acquisti, come l'investimento di 1 milione 200 mila euro per 5 compostiere che è intendimento dell'amministrazione effettuare in tempi brevi".

Al termine della votazione il sindaco Salvatore Quinci è intervenuto con un alcune riflessioni anche in risposta alle criticità sollevate nel corso del dibattito.

La notizia completa nel Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X