LO SCONTRO

Comune di Alcamo, pugno duro dei sindacati per la stabilizzazione

"Senza stabilizzazione per tutti i precari del Comune si interrompe ogni tipo di dialogo". Questa in sintesi la posizione di Cisl e Uil che hanno annunciato l'interruzione delle relazioni sindacali con il Comune rifiutandosi di sottoscrivere la stesura finale del contratto decentrato di lavoro.

Ieri le due organizzazioni di categoria non hanno voluto mettere la loro firma in calce al documento con cui si stabiliscono una serie di parametri legati a produttività ed indennità extra dovute al dipendente comunale.

A confermare la chiusura del dialogo i segretari generali della Cisl Fp Trapani-Palermo Marco Corrao e della Uil-Fpl Trapani Giorgio Macaddino: "La priorità assoluta - affermano -, in questo momento, è dare una soluzione definitiva alla vertenza relativa alla stabilizzazione dei precari. Chiediamo, pertanto, agli amministratori comunali di desistere da ogni forma di reclutamento di personale tramite mobilità o concorso finché non si assicurerà la totale stabilizzazione del personale".

La notizia completa nel Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X