stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica La lite per il premio di maggioranza, nuovo ricorso a Mazara del Vallo
AMMINISTRATIVE

La lite per il premio di maggioranza, nuovo ricorso a Mazara del Vallo

di

MAZARA DEL VALLO. Cinque candidati non eletti al consiglio comunale nelle amministrative dello scorso mese di maggio, dopo aver perso il ricorso al Tar Sicilia, ci riprovano rivolgendosi al CGA. Il ricorso al Consiglio di Giustizia Amministrativa sarebbe stato presentato secondo la tesi che le liste collegate al sindaco eletto Nicola Cristaldi non hanno raggiunto, al primo turno, il 40% dei consensi, fermandosi al 23% e quindi non sarebbe spettato il premio di maggioranza ma si sarebbe dovuto procedere all'assegnazione dei seggi in maniera proporzionale.

Il ricorso è stato presentato da cinque candidati non eletti, mentre al Tar avevano fatto ricorso in otto, cinque uomini e tre donne: l'ex presidente del consiglio comunale Pietro Marino (lista Insieme si può), Michele Reina (lista Mazara nel Cuore), Valentina Grillo (lista Socialisti per Mazara), Domenico Luppino (lista Voci Democratiche), Patrizia Roselli (M5S), Antonio Colicchia (lista La Svolta), Maria Quinci (lista Libera Intesa) e Antonino Sciacca (Riformisti Udc). A rappresentare i ricorrenti che ora sono i cinque uomini mentre le tre donne non hanno aderito, sono gli avvocati Carlo Comandè e Serena Caradonna. Se il Cga dovesse accogliere il ricorso, ci sarebbe uno stravolgimento in consiglio comunale perché la maggioranza che attualmente è costituita da 18 consiglieri, passerebbe ad 8 consiglieri mentre l'opposizione che attualmente è costituita da 12 consiglieri ne otterrebbe ben 22.

 

ALTRE NOTIZIE NELL'EDIZIONE DI TRAPANI DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X