stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Turismo, raddoppia la tassa di soggiorno a Trapani
COMUNE

Turismo, raddoppia la tassa di soggiorno a Trapani

di

TRAPANI. Raddoppia la tassa di soggiorno. A partire dal primo gennaio, infatti, l’imposta che pagano coloro che soggiornano nelle strutture ricettive della città, fino ad un massimo di cinque giorni, subirà un aumento del 100%. A disporlo è stata la Giunta municipale “considerato che le recenti manovre di finanza pubblica hanno determinato una notevole diminuzione dei trasferimenti erariali”. E così il Comune “è nella necessità di nuove ed ulteriori entrate proprie, per consentire di finanziare gli interventi previsti nel Bilancio di previsione per il turismo, la manutenzione, fruizione e recupero dei beni culturali ed ambientali, nonché per i servizi pubblici locali – è riportato nella delibera di Giunta -. Ciò anche al fine di far fruire al meglio la città, le sue risorse e bellezze ambientali, artistiche e culturali che costituiscono uno degli elementi caratterizzanti il turismo trapanese”.

Da uno a 35 euro al giorno per singolo pernottamento, quindi, verrà applicata una imposta di soggiorno di un euro (prima era 50 centesimi). Da 35,01 a 70 euro di 2 euro (era di 1 euro), mentre oltre i 70 euro l’imposta salirà a 3 euro (attualmente è 1,5 euro). La modifica è stata apportata dalla Giunta, senza alcun passaggio in consiglio comunale in quanto l’assemblea di Palazzo Cavarretta ha competenza solo per l’istituzione e l’ordinamento del tributo.

 

ALTRE NOTIZIE NELL'EDIZIONE DI TRAPANI DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X