stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Lavoratori Asp di Trapani, pronte le graduatorie per la stabilizzazione
AZIENDA SANITARIA

Lavoratori Asp di Trapani, pronte le graduatorie per la stabilizzazione

di
Lo ha annunciato il manager De Nicola ai sindacati nel corso di una riunione per discutere di servizi e personale

TRAPANI. Dopo l’incontro, alla Cittadella della Salute, tra i vertici dell’Asp e le organizzazioni sindacali di categoria, a partire da domenica prossima l’Azienda sanitaria pubblicherà le graduatorie relative alla stabilizzazione dei lavoratori socialmente utili.

Lo ha annunciato il direttore generale Fabrizio De Nicola che assieme al direttore sanitario Antonio Siracusa e a quello amministrativo Walter Messina, ha preso parte alla riunione con i sindacati. De Nicola ha delineato il contesto in cui avranno luogo le «relazioni sindacali» del prossimo biennio, alla luce dalla imminente rimodulazione della rete ospedaliera e territoriale da parte del Ministero. Relazioni - è stato più volte rimarcato durante l’incontro - che saranno improntate ad una fattiva collaborazione, con costanza e quotidianità e con il metodo della concertazione per una migliore organizzazione dei servizi.

«Siamo la prima Asp - ha detto Fabrizio De Nicola - per quanto riguarda l’integrazione ospedale-territorio. Siamo l’unica provincia che, in controtendenza, ha visto lievitare il numero dei posti letto e stiamo cercando di diminuire la mobilità passiva dei pazienti mentre sta già crescendo la mobilità attiva”.

«Entro ottobre del prossimo anno - ha aggiunto il manager dell’Asp - completeremo l’ospedale di Mazara del Vallo». Tra le istanze avanzate dai sindacati, la definizione entro il mese di novembre della nuova graduatoria per il reclutamento a tempo determinato dai tecnici da assegnare al Dipartimento della prevenzione; il pagamento del saldo produttività 2012 con lo stipendio di ottobre; l’impegno a pagare entro la dine dell’anno anche l’acconto produttività 2014; il pagamento del saldo 2013. Gli esponenti sindacali hanno anche avanzato la richiesta di rivedere il regolamento della reperibilità, quale aspetto prioritario per una corretta gestione dell’organizzazione del lavoro del personale dipendente dell’Asp.
Lunedì prossimo, i vertici dell’Azienda sanitaria incontreranno i rappresentanti dei sindacati dei dirigenti.

Frattanto, il reparto di gastroenterologia dell’ospedale Sant’Antonio Abate continuerà a fornire gli interventi di endoscopia operativa avanzata. L’assessorato regionale alla salute, infatti, ha autorizzato la richiesta del direttore generale dell’Asp e del direttore sanitario per il rinnovo del contratto di dirigente medico a tempo determinato per altri due anni allo specialista in atto in servizio «in quanto in possesso di particolare esperienza nell’endoscopia digestiva ed operativa e nel trattamento delle urgenze endoscopiche biliopancreatiche».
«Si tratta - ha spiegato Fabrizio De Nicola - di un incarico di alta professionalità e di rilevante strategicità in quanto unico in provincia e la sua assenza avrebbe determinato il trasferimento di pazienti in strutture extra aziendali, con un aggravio dei costi».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X