stampa
Dimensione testo
BENI CULTURALI

Trapani, il «Bastione Imperiale» ritorna fruibile ai visitatori

di
beni culturali, Dario Safina, Rosalia D’Alì, Trapani, Cultura

Presto a Trapani nuovi poli culturali come il Bastione Imperiale e il Chiostro di San Domenico che saranno restituiti alla cittadinanza ed aperti definitivamente. Ad annunciarlo è l'assessore Dario Safina durante l'ultimo Consiglio comunale.

«Siamo stati in sopralluogo - afferma - con l'assessore d'Alì e con i tecnici del comune al Bastione Imperiale. Abbiamo dato già mandato all'ingegnere Sardo (dirigente del VI Settore, Lavori Pubblici) di conferire un incarico di poche migliaia di euro per determinare quale tipo di intervento di puntellatura si può fare e si deve fare sulla scala di accesso al Bastione In modo tale da renderlo fruibile».

Il Bastione Imperiale o di Sant'Anna è visibile dal viale delle Sirene, venne fatto costruire da Carlo V nel 1545 a chiusura di una delle porte della città. Venne successivamente ampliato dal principe di Ligny e completato, nell'aspetto attuale, nel 1673.

«Sabato e domenica - dice l'assessore Dario Safina - sarà aperto all'intero della manifestazione del Fondo FAI. Il nostro obiettivo è quello di permettere in futuro l'apertura ogni giorno con orario simile alle ville comunali. Prima, però, è indispensabile che la scala venga messa in sicurezza».

L'articolo completo nell'edizione di Trapani del Giornale di Sicilia di oggi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X