stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Morto cadendo in un pozzo, in un video la tragedia di Erice: è tra gli atti dell'indagine
DRAMMA ALLA FESTA

Morto cadendo in un pozzo, in un video la tragedia di Erice: è tra gli atti dell'indagine

di
incidente, Trapani, Cronaca
Un frame del video tra gli atti dell'indagine di Erice sulla morte di Antonio Andriani

In queste ore i carabinieri del comando provinciale di Trapani coordinati dalla Procura del capoluogo stanno continuando a sentire parenti e amici di Antonio Andriani, di Molfetta, manager di una società a Trapani, morto dopo essere caduto in un pozzo artesiano che si trovava nella villetta presa in affitto e dove stava festeggiando il suo quarantesimo compleanno.

Agli atti del fascicolo aperto dalla procura trapanese è allegato anche un video, immagini terribili con gli ultimi momenti di vita del 40enne. Quarantuno secondi che spiegano le fasi che hanno portato alla tragedia.

Si vede Antonio Andriani, pantaloncini e maglietta rosa, mentre balla con gli amici che lo circondano, che viene quasi invitato a salire sopra la lastra che ricopre quel maledetto pozzo artesiano.
Si vede ancora l'uomo che accenna ad un ballo e, con la musica a tutto volume, si sentono gli amici che lo incitano e gridano il suo nome. Nel frattempo il manager cerca di parlare con qualcuno al cellulare che tiene in mano.

Ma mentre sta per scendere con l'aiuto di un amico, improvvisamente la lastra cede sotto il suo peso. Le immagini mostrano la vittima che precipita con le mani in alto, qualcuno che tenta di aiutarlo ma non ci riesce e il suo corpo che scompare in quel pozzo profondo 27 metri.

Si sentono le grida ed è qui che il video si interrompe bruscamente. Il corpo senza vita di Antonio Andreani viene recuperato dai vigili del fuoco del Nucleo sommozzatori di Palermo tre ore dopo.

Il medico legale parla di una profonda ferita alla testa, forse provocata dall’urto durante la caduta. Ora si attende l'autopsia per capire se il 40enne di Molfetta è morto per un trauma cranico o invece per annegamento. La salma da ieri mattina si trova all’obitorio dell’ospedale di Marsala.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X