stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Marsala, disabile si cura con il veleno delle api ma le rubano: "Aiutatemi a riaverle"
APPELLO

Marsala, disabile si cura con il veleno delle api ma le rubano: "Aiutatemi a riaverle"

di

Le api non sono soltanto le sue migliori amiche, ma anche la sua cura. Il loro veleno, infatti, lo aiuta ad alleviare i dolori della sclerosi multipla, malattia contro cui combatte dal 2007. Poche settimane fa, però, nel giorno di San Valentino, qualcuno gli ha rubato 11 famiglie di api, lasciandogliene appena 2. Un colpo al cuore, per il marsalese Andrea Licari, giusto nel giorno in cui si celebra l'amore.

"Un'azione meschina e vergognosa - commenta il 45enne - anche perché io con le api non ci gioco e nemmeno mi passo il tempo ma come tutti sanno ormai sono la mia cura a 360°. Purtroppo da solo non ce la posso fare".

Ed ecco che lancia un appello e una raccolta fondi attraverso la piattaforma GoFundMe che gli ha già permesso di riceve decine di donazioni. (Clicca qui per partecipare). "Vi prego di aiutarmi a ripristinare il mio apiario, aiutarmi a crederci ancora e non abbandonare".

Andrea Licari, un passato di esperto in informatica, oggi si muove aiutandosi con una sedia a rotelle. La malattia lo ha portato a reinventarsi fino a diventare apicoltore: "Quindici anni fa mi sono innamorato delle api grazie alla scoperta dell'Apiterapia con il loro veleno. Oggi, dopo molti anni di sacrifici soprattutto a causa della mia gravissima disabilità, sono diventato anche un esperto apistico e faccio parte del progetto di reintroduzione e di conservazione della nostra nobile sottospecie in Sicilia con l'associazione Allevatori Apis mellifera siciliana".

Anni di impegno per diffondere la sua esperienza e far comprende l'importanza delle api. "La mia passione - aggiunge - oltre al suo evidente ed enorme scopo sociale contribuisce anche alla tutela, salvaguardia, recupero e promozione dell'ape, simbolo di vita e fondamentale per la nostra sopravvivenza. Per queste motivazioni chiedo di essere aiutato per poter ripristinare il mio apiario didattico socio-inclusivo".

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X