stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Marsala, raffica di donazioni per il disabile che si cura con il veleno delle api
LA RACCOLTA FONDI

Marsala, raffica di donazioni per il disabile che si cura con il veleno delle api

api, marsala, Trapani, Cronaca
Andrea Licari

Gli hanno rubato le api, per lui bene prezioso perchè il loro veleno gli dà una mano ad alleviare i dolori della sclerosi multipla, malattia contro cui combatte dal 2007. Un'azione meschina come lui stesso l'ha definita. Adesso, però, per il 45enne marsalese Andrea Licari c'è una buona notizia.

La sua richiesta di aiuto per ripristinare il suo apiario ha avuto un grandissimo seguito. Dalla raccolta fondi lanciata attraverso la piattaforma GoFundMe è riuscito a ricavare 2.165 euro, più dei 2mila indicati come obiettivo, grazie alle donazioni di 72 persone.

"In verità questa somma raccolta non copre tutti i danni subiti però mi darà la possibilità di non abbandonare il mondo delle api ma poter ricominciare di nuovo da capo piano piano per ricostruire il mio apiario e portare avanti i progetti che avevo in corso", commenta Licari, il quale ringrazia tutti quelli che lo hanno sostenuto o che hanno contribuito a condividere e diffondere la sua richiesta.

Cinque settimane fa, a San Valentino, gli avevano rubato 11 famiglie di api lasciandogliene solo due. "Un'azione meschina e vergognosa - aveva commentato - anche perché io con le api non ci gioco e nemmeno mi passo il tempo ma come tutti sanno ormai sono la mia cura a 360°". Licari, dal 2007 affetto da sclerosi multipla, è diventato per necessità uno dei pochissimi esperti in Italia di veleno d’api. "È un ottimo antinfiammatorio naturale non certo una cura per la sclerosi - spiega -. Ho avuto l’occasione di sperimentarlo su me stesso e anche se non ho sentito immediatamente un gran sollievo, pian piano ha cominciato ad alleviare i dolori sul mio corpo". Oggi si è scoperto apicoltore, diventando uno dei massimi conoscitori del mondo delle api.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X