stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Campobello, condannato ad otto anni per usura
DAL GDS IN EDICOLA

Campobello, condannato ad otto anni per usura

di
usura, Trapani, Cronaca

E' stata una pena esemplare (otto anni di carcere) quella che, ieri, il Tribunale di Marsala (presidente del collegio: Sara Quittino) ha inflitto ad un anziano presunto usuraio di Campobello di Mazara, l'84enne Vito Margiotta. I fatti contestati all'imputato si sarebbero svolti tra il 2007 e il 2014.

A rivolgersi al Margiotta, in momenti di grave difficoltà economica, sono stati imprenditori, artigiani e professionisti del centro belicino. L'indagine, coordinata dal pm Giulia D'Alessandro, la cui richiesta di pena è stata accolta in pieno dai giudici, è stata svolta dai carabinieri di Campobello e dalla Guardia di finanza di Castelvetrano.

A far scattare l'inchiesta, nel 2015, è stata la denuncia di una presunta vittima. Ammonta a diverse centinaia di migliaia di euro il denaro che sarebbe stato prestato «a strozzo» dal Margiotta negli anni. A tassi d'interesse, secondo l'accusa, dal 30% al 120% l'anno. A rappresentare parecchie “parti offese”, costituitesi parte civile, in tutto 24, è stato l'avvocato mazarese Mariella Martinciglio, a cui, nell'ottobre 2016, qualche giorno dopo il rinvio a giudizio del Margiotta, è stato incendiato un uliveto.

L'articolo nell'edizione di Trapani del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X