stampa
Dimensione testo
TRAPANI

Faceva pascolare le pecore allo Zingaro, multato un pastore di Castellammare

Aveva portato il suo gregge a pascolare nella Riserva dello Zingaro, mettendone a rischio la pregiata flora. Intercettato dagli agenti del Dipartimento regionale delle Foreste, ha avuto elevato un verbale di illecito amministrativo in base al quale ora il Libero Consorzio Comunale di Trapani (l'ex Provincia regionale), che ha competenza in materia, gli ha inflitto una sanzione comunemente detta «multa».

Calcolata pressoché al minimo previsto dalla norma. Si tratta, infatti, di 140,80 euro a fronte di un massimo di 1.032 (l'entità varia a seconda di molti fattori: dalla gravità della trasgressione alla recidività).

Il fatto risale a oltre 4 anni fa, al 24 gennaio del 2015, quando Saverio L., di Castellammare del Golfo venne sorpreso all'interno della Riserva dello Zingaro, in località «Pianello-Marcato Mennola» del Comune di San Vito Lo Capo ed ebbe contestata la violazione dei divieti stabiliti nei regolamenti dei Parchi e delle Riserve di «introduzione di animali allo scopo di farli pascolare,con depauperamento della flora».

L'articolo integrale nell'edizione di Trapani del Giornale di Sicilia oggi in edicola.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X