stampa
Dimensione testo
IL CASO

Alcamo, lite sulla nuova pista ciclabile: aggredito l'assessore comunale

di

"È accaduto l’impensabile: il professore Campo, neo assessore alla mobilità sostenibile e allo sport, ieri sera ha subito un’aggressione da parte del titolare di una pizzeria che si trova in viale Italia lungo la pista ciclabile appena realizzata". Lo ha dichiarato, questa mattina, il sindaco Domenico Surdi, denunciando ai carabinieri l’accaduto.

Se l’esercente, però, fornisce una versione diversa dei fatti, riservandosi di fare valere le proprie ragioni tramite il suo legale difensore. "L’assessore camminava per le vie della città - racconta intanto il sindaco - insieme al suo gruppo dei “camminatori serali”, una iniziativa meravigliosa da lui fondata e ormai entrata a far parte del Dna di tanti alcamesi. A causa della caduta ha riportato una frattura alla caviglia, sotto gli occhi di tanti cittadini increduli. La mia massima solidarietà e vicinanza all'assessore del Comune di Alcamo, professor Giuseppe Campo, vittima ieri di un'aggressione da parte di un commerciante".

Il titolare della pizzeria ammette di avere inseguito dal viale Italia fino al viale Europa, intorno alle ore 21 di ieri, il gruppo di camminatori, per poter parlare con Campo, poiché sostiene che il gruppo stesso avesse percorso assumendo atteggiamenti provocatori lo spazio antistante la pizzeria. L’esercente, palesemente esasperato da una serie di situazioni a suo dire sfavorevoli per la propria attività commerciale, afferma di essere andato ad affrontare verbalmente l’assessore e di averlo spinto leggermente, ma che non era sua intenzione fargli del male. Per tale motivo, si dice molto dispiaciuto che il diverbio sia degenerato e augura all’assessore Campo di guarire al più presto.
“È un episodio inaccettabile - prosegue invece il sindaco - che mi ha lasciato sgomento e che condanno fortemente. Non si può tollerare la violenza, per di più ai danni di una persona stimata che rappresenta le istituzioni cittadine".
Surdi conclude dicendosi convinto che l’episodio sia riconducibile alle polemiche riguardanti l’istituzione della pista ciclabile ad Alcamo. "Si può essere d’accordo o meno alla realizzazione della pista ciclabile – dichiara infatti Surdi -, si può discutere e criticare, ma a tutto c’è un limite. Ed è stato ampiamente superato". Non è però ancora del tutto chiaro se la reazione del titolare della pizzeria abbia come causa intrinseca la polemica sulla pista ciclabile.
Anche i consiglieri comunali di minoranza, comunque, questa mattina hanno espresso parole di condanna in riferimento al grave episodio, augurando all'assessore Campo di rimettersi presto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X