stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Processo a don Librizzi, la Procura di Trapani si oppone alla perizia psichiatrica
TRIBUNALE

Processo a don Librizzi, la Procura di Trapani si oppone alla perizia psichiatrica

di
In evoluzione l’inchiesta sul business dell’accoglienza. L’ex direttore della Caritas ritenuto a capo di una holding

TRAPANI. La Procura di Trapani ha formalizzato l’opposizione alla richiesta di sottoporre l’ex direttore della Caritas, Sergio Librizzi - imputato dinanzi al gup di concussione e violenza sessuale - ad una perizia psichiatrica. La proposta è stata avanzata dal difensore, Donatella Buscaino, dopo che il consulente di parte, Gaetano Vivona, ha sostenuto che l’imputato sarebbe «parzialmente incapace di intendere e di volere». Il giudice si è riservato di decidere.

Il procuratore capo, Marcello Viola, all’indomani della produzione della consulenza di parte, non aveva usato mezzi termini: lo psichiatra Gaetano Vivona «ha compiuto una lettura superficiale delle carte». L’intero pool di magistrati, guidato da Viola - Paolo Di Sciuva, Sara Morri e Andrea Tarondo - all’unanimità ha, insomma, contestato, «in maniera assoluta» le conclusioni.L’ex direttore della Caritas, sospeso da ogni incarico, a poche ore dal suo arresto (avvenuto i 24 giugno scorso), dal vescovo Pietro Maria Fragnelli, come è emerso dalle indagini (condotte dalla sezione di Pg della Forestale), ha sempre mostrato di esser lucido e consapevole delle proprie azioni.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X