stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Disagi all’ospedale di Trapani, 15 mesi per un intervento
DITELO A RGS

Disagi all’ospedale di Trapani, 15 mesi per un intervento

di
A segnalare la vicenda una paziente trapanese che si era recata al reparto di oculistica per una catarratta: sospesi molti esami e lista d’attesa lunghissima

TRAPANI. All’ospedale «Sant’Antonio Abate» di Trapani, e precisamente al reparto di oculistica, occorrono più di 15 mesi di attesa per un intervento di cataratta, ma sembra, stante ai dati fornitici da associazioni e sindacati, che quello della lunga attesa è ormai «una malattia cronica» per le diverse branche specilistiche. A denunciare il fatto con un Sms a «Ditelo a RGS», un’utente trapanese, Enza Cammarata, la quale si è rivolta al reparto di oculistica del nosocomio ed alla quale è stato risposto che «molti esami diagnostici sono stati sospesi e che la lista d’attesa per le cataratte è lunga più di 15 mesi».

A causare questo grave stato di disagio è, secondo la direzione sanitaria del «Sant’Antonio», il fatto che dall’anno in corso mancano 2 medici (uno in pensione ed uno trasferitosi a Palermo). Ciò ha portato - secondo la risposta fornita dalla direzione sanitaria - il primario a privilegiare gli interventi chirurgici più urgenti e complessi, sospendendo di fatto l’attività ambulatoriale e provocando l’allungamento delle liste d’attesa (per la cataratta), che possono essere evitate con l’attesa di un mese al massimo se ci si reca a Marsala o a Castelvetrano.

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X