stampa
Dimensione testo
I MISTERI VIVENTI

Espulso un gruppo di fedeli "dissidenti", caos alla processione a Marsala

di
Il gruppo è stato raggiunto dal parroco di Sant'Anna, don Tommaso Lombardo, che ha imposto di non recitare più la preghiera con la "minaccia" che se avessero continuato a recitarla potevano ritenersi dei "dissidenti" e lasciare la processione

MARSALA. Clamoroso alla processione della "Passione del Signore" nota come Misteri Viventi del Giovedì Santo: espulso dalla processione il gruppo degli Apostoli. Tutto è successo inaspettatamente lungo il percorso della processione quando durante la recita del Padre Nostro il gruppo è stato avvicinato dal segretario della Confraternita che avrebbe proibito la recita della preghiera del Padre Nostro.

Quando la precessione era in via Giovanni Amendola il gruppo è stato raggiunto dal parroco di Sant'Anna, don Tommaso Lombardo, che ha imposto di non recitare più la preghiera con la "minaccia" che se avessero continuato a recitarla potevano ritenersi dei "dissidenti" e lasciare la processione. Poco dopo al gruppo degli Apostoli è stato imposto di abbandonare la processione e raggiungere la Parrocchia per ritirare i propri effetti personali.

L'episodio ha suscitato la vibrata protesta di quanti assistevano alla processione e non sono mancate invettive verso chi avrebbe imposto al gruppo di abbandonare la processione. Sull'episodio il vescovo Domenico Mogavero non ha voluto fare alcuna dichiarazione in attesa di sentire il parroco e conoscere l'esatto svolgersi dei fatti.

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X