SERIE B

Il Trapani cade in casa col Venezia: è la seconda sconfitta di fila

di

Seconda sconfitta consecutiva per il Trapani di Baldini, superato a metà primo tempo da una rete messa a segno dall’ottimo Bocalon. Un Trapani privo di idee, incapace di costruire gioco in maniera decente e per giunta senza un ispiratore della manovra e un attacco quasi inesistente, ha dovuto soccombere con il Venezia di Dionisi, formazione mostratasi molto più squadra e per giunta astuta. Un Trapani certamente da rivedere e da rimettere in sesto. Nemmeno il tecnico ha convinto, cambiando in diverse occasioni il modo di giocare della propria squadra ed è finita tra i meritati fischi. Per la cronaca il Trapani stranamente in campo senza uno dei suoi migliori, il francese Taugourdeau.

Le voci del suo possibile trasferimento allo Spezia di Italiano prendono più consistenza. Rientra il difensore Pagliarulo. In campo, c’è pure Stefano Pettinari, neo attaccante giunto in prestito dal Lecce. La prima insidia arriva dagli ospiti ad opera di Bocalon al 3’ che con un tiro a girare sfiora la traversa. Poi per due volte Ferretti porta pericoli alla formazione di Alessandro Dionisi: all’11 mandando a lato e al 15’ con una conclusione di poco alta oltre la traversa. E’ il giocatore mancino che gioca da esterno destro d’attacco a mostrare di essere il più in palla. Al 25’ il Venezia passa: cross dalla destra che Dini respinge un po’ avventatamente in uscita, c’è un batti e ribatti in area, ne approfitta Bocalon e mette dentro da pochi passi per il vantaggio lagunare. I granata non hanno una vera e propria reazione perché manca un punto di riferimento che ispiri la manovra. E’ anzi il Venezia a sfiorare il raddoppio al 34’ con un tiro dalla distanza di Capello respinto in angolo da Dini.

Il Trapani non c’è proprio e nemmeno il tecnico Baldini cerca soluzioni. Cinque minuti dopo è il veneto Fiordilino a cogliere la traversa della porta difesa dal portiere granata. Allo scadere raddoppia il Venezia in mischia ma il signor Camplone di Pescara annulla per fuorigioco. Nella ripresa l’allenatore granata Baldini cambia Colpani, centrocampista, con la punta Nzola. Si vede il Trapani con un colpo di testa telefonato di Pettinari.

Il complesso granata mostra però i limiti del primo tempo: ci sono troppe scollature fra i reparti. Poi forse la migliore decisione di Baldini: tentare la via del gol con l’ingresso di Tulli per Ferretti al 60’. Dopo qualche minuto l’ingresso del trapanese attaccante Montalto ultimo acquisto della società lagunare. Il Trapani le tenta tutte e mette dentro Golfo per Scaglia. E’ più pressante l’azione dei trapanesi ma di azioni pericolose non se ne vedono. E’ il nuovo entrato Tulli a darsi un gran da fare però vincono gli ospiti. E cominciano le prime contestazioni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X