IL FUTURO

Trapani, Rubino al lavoro: si cerca il nuovo allenatore

di
trapani calcio, Raffaele Rubino, Vincenzo Italiano, Trapani, Calcio

Dopo la scelta di Raffaele Rubino, che domani firmerà il contratto per il suo ritorno a Trapani come direttore sportivo, l'attenzione in casa granata è proiettata verso la scelta del prossimo allenatore che guiderà la squadra nel campionato di serie B.

La scelta di Vincenzo Italiano, che si è accasato con lo Spezia quando la situazione societaria era appesa ad un filo, ha interrotto il connubio nato quasi per caso con Rubino.

Un connubio che ha condotto il Trapani in Serie B dopo i playoff. Adesso sarà compito di Raffaele Rubino mettersi al lavoro per individuare il nuovo allenatore che non verrà annunciato prima di martedì prossimo per poi passare alla rosa. Lo scorso anno la scelta di Vincenzo Italiano venne fatta dalla proprietà prima dell'arrivo di Rubino a Trapani, stavolta le cose andranno diversamente con una scelta condivisa tra proprietà ed il direttore sportivo.

Nel frattempo continua il toto-allenatore, al primo posto c'è sempre l'allenatore del Palermo Pasquale Marino, il tecnico marsalese che nonostante le smentite sarebbe il profilo ideale per guidare i granata. Le richieste economiche di Marino sarebbero, però, troppo elevate per il budget della società del presidente Giorgio Heller, e poi la situazione dell'allenatore marsalese, fino al 12 luglio non potrà essere definita perché solamente in quella data il Consiglio Federale si pronuncerà definitivamente sull'eventuale esclusione del Palermo dal prossimo campionato di serie B. Solo a quel punto Marino potrebbe svincolarsi dal contratto firmato a giugno. Anche se tra Marino, originario di Marsala, e la tifoseria granata il feeling potrebbe non essere così automatico. Tra Trapani e Marsala, nonostante la vicinanza geografica, sportivamente non corre buon sangue ma la statura di Marino è tale che questa circostanza non dovrebbe essere un ostacolo. Anzi potrebbe essere una mossa strategica per convogliare verso il Trapani parte della tifoseria della provincia, considerato che Marino è popolarissimo nella zona del marsalese che lo ha sempre seguito con grande affetto nella sua brillante carriera sportiva. Aspettare almeno fino al 12 luglio, tuttavia, avrebbe le sue controindicazioni, anche perché c'è una rosa da allestire che dovrà essere rifondata quasi del tutto.

Se entro il 12 la situazione di Marino non si dovesse sbloccare sono pronte alcune opzioni di giovani allenatori di qualità. Non sono da escludere, comunque, i nomi più gettonati di questi giorni. A cominciare da Massimo Drago che dovrebbe prima risolvere il suo contratto con la Reggina.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X