stampa
Dimensione testo

Salute

Home Video Salute Ad Alcamo è arrivato Leo, il robot umanoide che gioca con i bambini autistici

Ad Alcamo è arrivato Leo, il robot umanoide che gioca con i bambini autistici

Al centro Autos di Alcamo è arrivato Leo, un robot umanoide che si interfaccia con i bambini autistici e gioca con loro, aiutandoli a sviluppare capacità cognitive e comportamentali. “Leo” parla. Si muove. Cammina. Sorride. Batte le mani. Ed è capace di fare tanto altro.

Da oggi “Leo” contribuirà alla crescita didattica e sociale dei bambini del centro Autos di Alcamo. È stato acquistato grazie ad una serie di iniziative, di cui artefice principale è stata l’alcamese Silvana Giacone, chair del Kiwanis club per il centro sud sul problema dell’autismo. Questa attività ha dato la possibilità alla Giacone di incontrare associazioni e familiari di bambini autistici e di rilevare i loro bisogni. Di venire a conoscenza delle più innovative scoperte dal mondo scientifico.

“Con grande orgoglio siciliano siamo venuti a conoscenza – dice la Giacone - che proprio l’Irib-Cnr sede Messina è il Dipartimento il cui studio è indirizzato allo sviluppo e applicazione di nuove metodologie e tecnologie in grado di supportare il riconoscimento, la valutazione e il trattamento dei disturbi dello spettro autistico. In questa ottica ecco l’invenzione di una intelligenza artificiale, un robot umanoide in grado di stimolare le emozioni dei bambini autistici”. Da qui sono partite iniziative da parte della signora Giacone per poter donare un robot umanoide. “Fondamentale è stato l’aiuto da parte dell’Irib/Cnr, sede Messina, che ringraziamo - sostiene la Giacone - perché siamo riusciti ad ottenere un Q robot”.
La raccolta fondi ha coinvolto attori come Antonio Pandolfo, i Calandra e Calandra che si sono esibiti gratuitamente e grazie alla sensibilità dell’imprenditore alcamese Salvatore Di Leonardo, presidente dell’associazione antiracket e antiusura, è stata raggiunta la somma per acquistare il robot umanoide. Ed ecco “Leo”, il nome mutuato da Di Leonardo uno dei principali benefattori. A loro sono andate le targhe consegnate nel corso della cerimonia di presentazione del robot che si è tenuta nel Castello di Alcamo.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X