stampa
Dimensione testo

Economia

Home Video Economia Mazara del Vallo, "I giorni del gambero" per promuovere il territorio

Mazara del Vallo, "I giorni del gambero" per promuovere il territorio

MAZARA DEL VALLO. Si intitola “I giorni del gambero” la manifestazione dedicata al principe dei crostacei siciliani, il gambero rosso, che si svolgerà dal 23 al 26 luglio all'Hotel Mahara di Mazara del Vallo. Una quattro giorni di spettacoli, convegni e show-cooking che alternerà la cultura del buon cibo, inteso anche e soprattutto come veicolo di promozione del territorio, allo spettacolo, affidato a tre concorrenti dell'ultima edizione del reality show “Amici” e alle prodezze ai fornelli dei protagonisti di “MasterChef” 2014 Filippo Cassano, Arianna Contenti e Giuseppe Garozzo Zannini Quirini.

Il programma della manifestazione, presentata oggi a Palermo a Villa Niscemi, prevede per il 23 l'esibizione serale della cantante Valentina Tesio e dei due ballerini Christian Lo Presti e Virginia Tomarchio del cast dell'acclamato programma di Maria De Filippi; venerdì 24 luglio ci sarà il momento dedicato ai fornelli, con i tre masterchef che proporranno anche ricette a base di gambero rosso di Mazara.

Sabato 25 luglio spazio al dibattito con il convegno "Mare Nostrum? - politiche e prospettive economiche del comparto ittico del Mediterraneo" per cui sono previsti gli interventi di Antonella Ingianni, fiduciario della condotta di Marsala, Giacomo Gatti, regista del film "Il pianeta che ci ospita", Franco Andaloro, presidente regionale del WWF, Saro Gugliotta, Mario Indovina, Dario Craparotta di Slow Food, Giovanni Tumbiolo del Cosvap distretto della Pesca di Mazara, lo chef Bonetta Dell'Oglio e i giornalisti Manuela La Iacona e Federico Quaranta che modererà l'incontro.

«Abbiamo dato il nostro patrocinio – spiega Mario Indovina, fiduciario della condotta di Palermo di Slow Food - perché per noi il gambero rosso di Mazara, così come tutti i prodotti legati ad un territorio, è un valore aggiunto ed anche perchè è un esempio di pesca sostenibile. Si stanno, infatti, depauperando le risorse del mare a causa di tupi di pesca dannosi come quella a strascico». Antonino Sammartano, presidente dell'associazione Innovazione e Cultura che ha promosso l'iniziativa ha spiegato: «Puntiamo sul gambero rosso perchè la pesca è per Mazara una spinta economica, e rappresenta un prodotto tipico che solo i pescatori locali sono in grado di pescare con attrezzature che li portano fino a 600 metri. Vogliamo ripetere questo appuntamento negli anni successivi per ottenere la giusta visibilità internazionale, dovuta anche alla posizione strategica e geopolitica di Mazara, centro della cultura della cristianità e della pace».

Presenti all'appuntamento palermitano Marco Dau consigliere di Nazione e cultura, che ha parlato del ruolo del cibo come catalizzatore dello sviluppo locale: «L'enogastronomia e i prodotti tipici locali sono una vera ricchezza per questo paese. Un dato di Unioncamere dice che un terzo della spesa del 2013 è turismo legato al l'enogastronomia. Tanto che gli operatori stanno convergendo su questo settore»;
Giuseppe Vigiano, direttore tecnico della manifestazione che ha aggiunto: «Oltre alle iniziative in programma all'hotel Mahara, ci sarà un'esposizione di artigianato e commercio sul lungo mare». E Valentina Vitale che ha curato il convegno e che concluso: «I giorni del gambero è una grande festa che speriamo contagi un po' di persone e spinga a ritornare agli antichi saperi e antiche tecniche».

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X