stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Video Cultura Alcamo, inaugurato il museo degli strumenti musicali multietnici di Fausto Cannone

Alcamo, inaugurato il museo degli strumenti musicali multietnici di Fausto Cannone

Già aperto al pubblico, in occasione del festival “Le Vie dei Tesori” nel mese di ottobre scorso, è stato ufficialmente inaugurato, questa sera ad Alcamo, il Museo degli strumenti musicali multietnici di Fausto Cannone, allestito nella cinquecentesca ex chiesa di san Giacomo de Spada.

Il compianto maestro Fausto Cannone “generosamente – dichiara il sindaco Domenico Surdi - ha voluto donare la sua collezione al nostro Comune. Una raccolta di grande pregio artistico che, adesso, con questo nuovo allestimento che fa risaltare la bellezza ed unicità dei pezzi raccolti, potrà essere conosciuta ed apprezzata da tutti”.

“Si tratta di una raccolta di oltre 220 pezzi, provenienti da tutto il mondo, messa insieme dal professor Cannone nell’arco della sua intera vita - afferma l’assessore comunale alla cultura Donatella Bonanno -. Sono presenti pezzi rari e preziosi, che testimoniano la cultura musicale di diverse aree geografiche e che offrono ai visitatori una amplissima panoramica sul mondo della musica e sulla cultura dei popoli che la praticano”.

La musealizzazione degli strumenti è stata realizzata grazie ad un finanziamento del GAL “Golfo di Castellammare” (150 mila euro), su un progetto presentato dal Comune.

L’intervista a Caterina Lanzarone, vedova di Fausto Cannone 

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X