stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Mafia, colpo alla famiglia di Marsala: sequestro da 500mila euro per Michele Lombardo

Mafia, colpo alla famiglia di Marsala: sequestro da 500mila euro per Michele Lombardo

Sequestro nei confronti di Michele Lombardo, arrestato per mafia dai carabinieri del Ros nell’ambito dell’indagine Visir il 10 maggio 2017 e condannato dalla Corte d’Appello di Palermo a 8 anni e 20 giorni di reclusione perchè accusato di appartenere al mandamento di Mazara del Vallo - famiglia di Marsala.

Il sequestro riguarda una società che opera nel settore dell’edilizia (movimento e trasporto terra), 21 mezzi d’opera e diversi rapporti bancari, per un valore pari a circa cinquecentomila euro.

I carabinieri hanno dato esecuzione al provvedimento di sequestro emesso dal Tribunale di Trapani - Sezione Misure di Prevenzione, su richiesta della Procura distrettuale Antimafia di Palermo, e che trae origine dalle attività condotte dal Ros sulla famiglia mafiosa di Marsala, in passato guidata dall’uomo d’onore Vito Vincenzo Rallo e legato, secondo gli investigatori a Matteo Messina Denaro.

Le indagini hanno documentato gli assetti di vertice e i delitti commessi dagli esponenti del clan, fornendo elementi sulle relazioni criminali tra le province di Trapani e Palermo.

Le inchieste, che hanno già portato a condanne per oltre 173 anni di reclusione nei confronti dei diversi imputati, hanno consentito di documentare che Michele Lombardo si occupava della gestione delle attività illecite sul territorio e del mantenimento dei mafiosi detenuti. Ma si sarebbe anche prodigato per consentire la latitanza di Antonino Rallo.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X