Traffico di migranti tra Tunisi e Lampedusa, il colonnello Virgilio: "Duro colpo all'organizzazione"

Con il fermo di 14 persone, eseguito nell'ambito dell'operazione "Barbanera", la Guardia di finanza ha stroncato un'associazione a delinquere costituita da cittadini tunisini e italiani operanti tra la Tunisia e le province di Trapani, Agrigento e Palermo, finalizzata al favoreggiamento dell'immigrazione clandestina ed al contrabbando di tabacchi.

"L'operazione battezzata Barbanera ha consentito, oltre all'esecuzione di 14 fermi, il sequestro di diverse attività, disponibilità patrimoniale, oggetto di reinvestimento dell'illecita attività, un'azienda agricola molto estesa, un'attività di ristorazione avviata, numerosi immobili e due motopescherecci - ha spiegato il colonnello Cosmo Virgilio, comandante del nucleo di polizia economico-finanziaria di Palermo -. Siamo riusciti a individuare le risorse economico patrimoniali che sono oggetto di reinvestimento dell'attività illecita e riteniamo dunque di aver dato un duro colpo all'organizzazione che si occupava di questi traffici tra Sicilia e Tunisia di migranti e tabacchi lavorati".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X