stampa
Dimensione testo

Miss Italia, la marsalese Miriana Volpe vola alle prefinali nazionali

di

Sulla splendida baia di Lido Valderice, circondata dal turchese di un mare cristallino, è brillata la stella della ventiduenne lilibetana Miriana Volpe che ha prenotato il volo diretto per le prefinali nazionali di Miss Italia con la fascia di Miss Be_Much Sicilia Ovest.

La bella Miriana, altezza 1,71, segno zodiacale Leone, ha incantato la giuria in una splendida serata al cospetto di tanta gente che alla fine ha applaudito con grande entusiasmo la prima prefinalista della parte occidentale dell’isola, dimostrando che il fascino di questo concorso è rimasto inalterato nel tempo.

Un appuntamento, predisposto in maniera impeccabile grazie anche al patrocinio del Comune di Valderice che in questa estate sta dandosi un gran da fare per rendere la stagione più bella e divertente.

Bella come le 29 partecipanti che si sono sfidate tra una sfilata e l’altra in abiti sempre diversi sotto lo sguardo attento del responsabile Mario D’Ovidio e i flash di Tiberio Cantafia. Alla fine il trionfo di Miriana la quale ha pure versato qualche lacrima di gioia ma che poi con grande disinvoltura ha dichiarato che “mi definisco una ragazza solare e molto determinata. Seguendo le orme di mia sorella, prefinalista nazionale nel 2011, ho deciso di partecipare a Miss Italia e mi sono resa conto sul suo esempio, quanto, questo percorso, sia formativo e permetta di acquisire maggiore consapevolezza di sé stessi. Il mio motto è "prendi in mano la tua vita e fanne un capolavoro" ma non dimentico che la vera bellezza è la semplicità".

La bionda dagli occhi splendenti ama suonare la chitarra e uscire con gli amici. “E’ straordinario essere sempre circondati da tanta gente ma allo stesso tempo, ogni tanto, ho bisogno e amo stare da sola: sto molto bene con me stessa e penso che, se si sta bene con se stessi, si sta bene con tutti”.

Sicuramente una ragazza che sa quel che vuole e che vede nei genitori qualcosa di speciale: “Sono i miei più grandi eroi. Siamo una famiglia molto unita e anche se a volte, per questioni lavorative e di studio, ci troviamo ad essere lontani, riusciamo sempre ad esserci e a dedicare il giusto tempo l'uno a l'altro. I più grandi valori che mi hanno trasmesso mia madre Anna e mio papà Vito sono l'umiltà e il senso di sacrificio. I miei genitori sono la mia più grande forza, spero un giorno di poter essere almeno un pò di quanto sono unici loro”.

La prima Miss che porterà alle nazionali i colori della nostra terra ci ha indicato di andare matta per la pasta con le vongole “rigorosamente cucinata dalla mia mamma” e confidato di non avere mai avuto un portafortuna ma che “un elastico color corallo potrebbe diventarlo. Lo tengo al polso da pochi mesi, praticamente da quando ho iniziato le selezioni regionali e fino ad ora mi ha portato grande fortuna”. Ci saranno altre finali, poi incroceremo tutti le dita.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X