stampa
Dimensione testo

Viaggi

Home Viaggi Dietrofront: la nave Mazara-Pantelleria può riprendere i collegamenti
TRASPORTO MARITTIMO

Dietrofront: la nave Mazara-Pantelleria può riprendere i collegamenti

Ieri era arrivato l'annuncio della sospensione, oggi la Caronte comunica che la Regione ha detto sì. Questa settimana il servizio sarà garantito di venerdì.
caronte, mazara, nave, Pantelleria, Traghetto, Trapani, Viaggi
Il porto di Pantelleria

Un giorno no e l’altro sì. La compagnia di navigazione ha indotto la Regione a dare il nulla osta e così, dopo l’annuncio di ieri della sospensione, oggi arriva il dietrofront: torna in funzione la tratta Mazara del Vallo-Pantelleria. Caronte & Tourist Isole Minori rende noto infatti che è giunta un’autorizzazione richiesta all’assessorato regionale alle Infrastrutture e che dunque torna operativo il servizio di linea, che era stato temporaneamente sospeso, sulla Mazara-Pantelleria.

Ad assicurare il collegamento - si legge in una nota diffusa in mattinata dalla compagnia - sarà sempre il traghetto Pietro Novelli. Eccezionalmente, soltanto per la settimana in corso, la nave effettuerà un viaggio da Mazara a Pantelleria domani, venerdì 16 luglio, con partenza alle 9 e arrivo previsto nell’isola alle 13,30 (al ritorno partenza da Pantelleria alle 15,30 e arrivo a Mazara alle 20).
Dalla prossima settimana e fino al rientro in servizio della nave Sansovino, al momento ferma per un guasto meccanico e per interventi di manutenzione, le partenze della Pietro Novelli da Mazara saranno effettuate nelle giornate di martedì e giovedì secondo il calendario e gli orari originariamente annunciati.
«La brevissima sospensione del collegamento appena inaugurato - ricorda Caronte & Tourist - è purtroppo stata una decisione imposta dalle rigide e ineludibili, ancorché legittime, prescrizioni assessoriali volte a garantire in ogni caso il servizio cosiddetto regionale. È comunque grazie alla concreta e costante collaborazione con gli uffici dell’amministrazione che si è riusciti a ripristinare immediatamente un servizio di linea al quale le comunità locali guardavano e guardano con comprensibile attenzione e speranza».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X