stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Basket, Trapani si regala il jolly Taflay
SERIE A-2 MASCHILE

Basket, Trapani si regala il jolly Taflay

di
È un'ala di 23 anni, arriva da Capo d’Orlando
basket, Celis Taflay, Trapani, Sport
Celis Taflay

Quasi completo il roster della Pallacanestro Trapani dopo l’ufficializzazione dell’accordo biennale con l’ala albanese di formazione italiana Celis Taflay, ala di 201 cm e 95 kg, classe 1998, già in Sicilia lo scorso anno in Serie A-2 con l’Orlandina Basket in cui ha messo in mostra il suo talento e la sua affidabilità, chiudendo la stagione con 31 presenze con 23’ in campo di media con 8.2 punti (54% da 2 e 35% da 3), 4 rimbalzi e un assist. Un giocatore in grado di ricoprire diversi ruoli in campo, dotato di buona coordinazione e di un tiro molto affidabile, anche dalla lunga distanza, che prima di Capo d’Orlando aveva indossato i colori di Treviglio, Cento e Imola, e che può vantare anche una discreta esperienza internazionale con la nazionale albanese.

«Sono molto contento di venire a Trapani e di vivere un altro anno in Sicilia – ha dichiarato Taflay –. Sono molto motivato, voglio crescere e fare bene e credo Trapani sia il posto giusto. Ho parlato con coach Parente e so perché mi ha scelto». Soddisfatto anche coach Daniele Parente che ha così commentato: «Celis è un giocatore che seguivamo e siamo felici che abbia sposato il nostro progetto. È un atleta giovane che però può già vantare molta esperienza in A-2 e proviene da una buonissima stagione con l’Orlandina. Può giocare su due ruoli e tatticamente sarà per noi un tassello molto importante».

Dopo l’arrivo di Taflaj, per completare il roster manca un solo tassello, quello del secondo straniero che dovrà dare spessore al reparto dei lunghi in cui per la prima volta dopo otto anni consecutivi mancherà Andrea Renzi che ha rescisso il suo contratto. Molto probabile che si opti per un centro, un giocatore in grado di assicurare rimbalzi e pericolosità sotto canestro. L’unico nome finora circolato è stato quello di Jeffrey Carroll, giocatore ben noto ai tifosi italiani, con buona esperienza europea e italiana, che la scorsa stagione, dopo aver iniziato la stagione a Treviso, ha chiuso a Biella con 22,4 punti di media nelle 19 partite disputate.

Per il resto la squadra è pressoché completata, dopo gli ultimi arrivi in granata di Federico Massone, il playmaker di 23 anni che lo scorso campionato ha disputato una buona stagione nell’Assigeco Piacenza, e del primo straniero, la guardia americana Sekou Wiggs, che avrà l’arduo compito di far dimenticare ai tifosi granata le imprese di Lamarshall Corbett. Possibile che si decida, infine, di inserire un terzo under sotto canestro nell’attesa, magari, di capire quando potrà tornare a disposizione il pivot Curtis Nwohuocha, reduce da un gravissimo infortunio subito al termine della scorsa stagione, al momento senza contratto.

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X