stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Trapani Basket, primi botti: ora è caccia a un’ala
PALLACANESTRO

Trapani Basket, primi botti: ora è caccia a un’ala

di
Dopo Chessa e Tommasini i granata col nodo della panchina

TRAPANI. È stata una settimana fruttuosa per la Pallacanestro Trapani, che ha messo i primi mattoni per comporre la squadra 2015-16. Ricapitolando, c’è stata l’attesa conferma del lungo Andrea Renzi, il migliore della scorsa stagione e per questo unico superstite di quella formazione. Poi, i primi due colpi di mercato: la guardia sassarese Massimo Chessa (27 anni, 1,88) e il play-maker bolognese Claudio Tommasini (24 anni, 1,97). Il primo, classica guardia tiratrice, deve riabituarsi a stare tanto in campo, dopo una stagione nella sua Sassari in cui ha vinto tutto giocando però pochino. Reduce da un infortunio, se sta bene è un lusso per l’A2.

Il secondo è un play di stazza fisica superiore a quella tipica del suo ruolo, per questo in grado di avvicinarsi a canestro o marcare le guardie avversarie. Buon tiro da fuori, ma non la sua principale arma offensiva. Ma alla società granata resta ancora molto da fare: l’interesse per un’ala piccola italiana lascerebbe intendere che coach Ducarello desideri un quintetto «largo», ovvero non predeterminato con sei giocatori fra cui pescare secondo le esigenze tattiche del momento.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X