stampa
Dimensione testo
RITARDI NELLA CONSEGNA

Scoppia il caso stadio a Mazara, si dimette Terranova

di
La società per protesta ha deciso di non effettuare la gara Mazara-Libertas Marsala (cat. Juniores) in programma ieri

MAZARA. Il giocattolo si è rotto. E' successo ciò che era "filtrato" nei giorni scorsi. L'allenatore Nicola Terranova si è dimesso. Con una lettera di poche righe indirizzata alla società e agli sportivi afferma che "tutto ha un limite" con riferimento alla perdurante indisponibilità del "Nino Vaccara". Nella sua lettera Terranova scrive "dei disagi ai quali veniamo quotidianamente sottoposti (il 28 dicembre ho dovuto fare allenare la squadra presso il Lungomare di Mazara), senza campo, senza docce e senza spogliatoi, deluso ed amareggiato mi trovo costretto a rassegnare le mie dimissioni da allenatore del Mazara Calcio Asd".

La società, per protesta nei confronti di chi ha determinato l'attuale stato delle cose, ha deciso di non effettuare la gara Mazara - Libertas Marsala (cat. Juniores) in programma ieri e quella Mazara - Punto Rosa in calendario per la prossima domenica. "Stiamo valutando con fermezza ed attenzione - aggiunge la nota - l'eventuale rinuncia alla prossima gara di campionato di Eccellenza". Dura la reazione del sindaco Nicola Cristaldi che in una nota scrive: "Trovo veramente paradossale leggere in un comunicato stampa le affermazioni della società Mazara Calcio A.S.D. che annuncia una protesta non si sa bene contro chi e perché. La squadra di calcio del Mazara - continua il primo cittadino - durante gli anni della mia Amministrazione è sempre stata privilegiata e sostenuta anche al costo di attirarsi le antipatie di altre società sportive.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X