stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Marsala zona rossa, l'ira del sindaco Grillo: "Alcuni cittadini irresponsabili"
EMERGENZA CORONAVIRUS

Marsala zona rossa, l'ira del sindaco Grillo: "Alcuni cittadini irresponsabili"

di
coronavirus, Massimo Grillo, Trapani, Politica
Massimo Grillo, sindaco di Marsala

Dalla mezzanotte è scattata a Marsala la «Zona Rossa» che si protrarrà fino al prossimo 22 Aprile. Alla base di questa «Zona Rossa» c’è la irresponsabilità di quei cittadini che nel periodo pasquale si sono riuniti causando focolai covid. Tale situazione è stata accolta dal sindaco Massimo Grillo con «amarezza e delusione» che ha spinto il sindaco Grillo a richiedere alla polizia municipale di fare i dovuti accertamenti per assumere necessari provvedimenti, comprese le eventuali sanzioni.

«Diversi focolai si sono diffusi – dice il Sindaco Grillo – nel periodo di Pasqua proprio per il comportamento da irresponsabili da pochi cittadini che hanno alimentato focolai nel nostro territorio con le note, gravi conseguenze per tutta la comunità locale. Il ricorso alla «Zona Rossa» è scattato per tutelare la salute pubblica dei marsalesi ma al tempo stesso sono dispiaciuto perché tanti titolari/gestori di attività commerciali saranno costretti a chiudere le loro attività».

L'articolo completo nell'edizione di Trapani, Agrigento, Caltanissetta e Enna del Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X