stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Ausiliari del traffico, la protesta diventa un caso politico a Trapani
LO SCONTRO

Ausiliari del traffico, la protesta diventa un caso politico a Trapani

viabilità, Trapani, Politica
Ausiliari del traffico

Ancora acque agitate attorno all'Atm. Se la settimana scorsa i sindacati avevano alzato le barricate, questa volta ad intervenire è la politica con i Coordinamenti comunali di Lega, Fratelli d'Italia, Diventerà Bellissima e Forza Italia che prendono posizione.

«Purtroppo apprendiamo dello stato di agitazione dei 37 operatori ausiliari del traffico in servizio presso l'Atm di Trapani, l'azienda del Trasporto pubblico locale della città le cui sigle sindacali, Fit Cisl, Filt Cgil e Soggetto giuridico, chiedono dal mese di ottobre scorso l'applicazione del contratto adeguato, cioè quello di Autoferrotranvieri.

Questi lavoratori sembra invece siano stati assunti, nel 2017, con contratti contratto nazionale di lavoro del settore terziario, il commercio».

Lega, Fratelli d'Italia, Diventerà Bellissima e Forza Italia, puntano ancora una volta l'attenzione su una delle tante discrasie di questa gestione Tranchida.

«Non sappiamo se tra i dipendenti Atm vi sia disparità di trattamento, ma è chiaro che anche qui l'amministrazione comunale, attualmente socio unico, sembra sia caduta in una sorta di «corto circuito», dichiarano i coordinatori comunali del centrodestra.

L'articolo completo sull'edizione del Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X