stampa
Dimensione testo
DAL GDS IN EDICOLA

Modificato il regolamento: scontro sulla tassa di soggiorno a Castellammare

di
castellammare, tassa di soggiorno, turismo, Trapani, Politica

Meno di una struttura ricettiva su 10 a Castellammare del Golfo risulta essere in regola con il pagamento della tassa di soggiorno. Questo l'incredibile quadro, nelle sue proporzioni, che è emerso dal censimento avviato dalla polizia municipale attorno agli immobili adibiti a posti letto destinati ai turisti.

Mentre al Suap, lo sportello unico del Comune, risultano attive appena 84 di queste strutture, facendo un riscontro on line sui maggiori portali di prenotazione è venuto fuori che a Castellammare sono addirittura 966 le strutture ricettive dove è possibile alloggiare.

Questo significa di conseguenza un'enorme evasione anche della tassa di soggiorno, introdotta già da tre anni in città e che prevede il pagamento per ogni giorno di pernottamento del singolo turista di una tariffa che varia da 50 centesimi a 2,50 euro da corrispondere nelle casse del Comune.

L'articolo nell'edizione di Trapani del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X