MOZIONE RESPINTA

Sede Anpi in un edificio del Comune di Marsala, il consiglio dice no

anpi, comune di marsala, consiglio comunale di Marsala, mozione respinta, Alberto Di Girolamo, Enzo Sturiano, Linda Licari, Trapani, Politica
Comune di Marsala

Con 11 voti contrari, 8 favorevoli e altrettante astensioni, il Consiglio comunale di Marsala ha respinto la mozione proposta da otto consiglieri (prima firmataria Linda Licari) per concedere un locale all’interno di Palazzo VII Aprile, sede dell’assemblea cittadina, alla sezione dell’Associazione nazionale Partigiani d’Italia.

I consiglieri che avevano proposto la mozione si erano fatti portavoce di una richiesta avanzata dall’Anpi, alla quale, per altro, si era detto «disponibile» il sindaco Alberto Di Girolamo (Pd). La mozione è stata bocciata dopo un dibattito nel corso del quale i consiglieri favorevoli hanno sottolineato che «l'Anpi non ha scopi politici, racchiude valori fondanti della nostra democrazia, è senza bandiere», mentre i contrari, pur affermando di essere favorevoli a dare una sede all’Anpi, hanno ritenuto la questione «mal posta e forse anche illegittima, in quanto non si può prescindere da un regolamento che disciplina l’assegnazione tramite avviso pubblico dei locali indicati come disponibili».

Alcuni consiglieri, tra i quali il presidente Enzo Sturiano, hanno, quindi, chiesto ai proponenti di rimodulare la mozione «al fine anche di non equivocare sull'alta considerazione del prestigio dell’Anpi che non è affatto messa in discussione».

Un invito che, però, non è stato accolto dai firmatari, che hanno chiesto al Consiglio «di schierarsi», esprimendo con il voto sull'accoglimento o meno della proposta. Lo scorso aprile sei su otto capigruppo al Consiglio comunale avevano risposto negativamente alla richiesta dell’Anpi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X