stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Asp di Trapani, nuova pianta organica contestata dal Nursing
SANITA'

Asp di Trapani, nuova pianta organica contestata dal Nursing

di
Baldo Scaturro contesta di fatto i numeri che sono stati proposti dall’assessorato regionale

TRAPANI. Il sindacato Nursing- Up (sindacato degli Infermieri) annuncia ricorso nei confronti dell’Azienda sanitaria provinciale per la nuova pianta organica dell’Ente che in questi giorni hanno avuto il via libera nel corso di due incontri tra la stessa Asp e la maggior parte dei sindacati. L’organizzazione sindacale infatti con il suo rappresentante Baldo Scaturro contesta di fatto i numeri che sono stati proposti sia dall’assessorato regionale alla Sanità sia dall’Azienda trapanese.

In pratica,in base alla nuova pianta organica sono previsti 513 nuovi posti di cui 102 medici,110 infermieri (di cui 20 infermieri pediatrici),153 operatori socio-sanitari ed altri 148 posti di varie qualifiche quali fisioterapisti,ostetrici,tecnici di laboratorio ed altri che vedrà così passare il numero complessivo dell’Asp di Trapani da 3.665 unità a 4.173. L’Organizzazione degli Infermieri contesta però di fatto la scelta dell’Azienda sanitaria che sarebbe in contrasto con le disposizioni della stessa Regione e del Ministero della Sanità. «Un decreto dell’ex assessore Borsellino, del luglio dell’anno in corso- dice al riguardo Scaturro- decreto mai revocato o modificato, e recepito in toto dal Ministro della Salute mette in evidenza che il rapporto infermieri- posti letto è stato fissato a 3,20 per ogni unità infermieristica contro la percentuale di 2,68.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X