stampa
Dimensione testo
COMUNE

«Trasparenza degli atti», polemica a Calatafimi

di
Arrivata una nota dell'Autorità nazionale Anticorruzione con la richiesta di adeguamento del sito web istituzionale per la pubblicità degli atti

CALATAFIMI. «Il Comune di Calatafimi Segesta è incorso in gravi irregolarità in materia di trasparenza». E' l'accusa che Donatella Anselmo, consigliera comunale di opposizione, oltre che candidata a sindaco sconfitta lo scorso anno, lancia alla locale amministrazione guidata da Vito Sciortino, diffondendo, in questi giorni, una nota dell'Autorità nazionale Anticorruzione. Il sindaco Sciortino ieri ha replicato manifestando le proprie controdeduzioni.

La nota dell'Anticorruzione, firmata da Maria Luisa Chimenti, dirigente dell'ufficio Vigilanza sugli obblighi di trasparenza, è indirizzata ai vertici comunali e ha come oggetto una "richiesta di adeguamento del sito web istituzionale del Comune di Calatafimi Segesta alle previsioni del decreto legislativo 33/2013" e una "richiesta di notizie sulla mancata pubblicazione di dati". L'Autorità nazionale Anticorruzione, che obbliga ad adeguarsi alla normativa, riferisce, infatti, di avere ricevuto, il 17 aprile scorso, una nota "con cui l'avvocato Donatella Anselmo, nella qualifica di consigliere comunale, ha segnalato la mancata pubblicazione sul sito web del Comune, di una serie di dati".

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X