stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Tensioni nella maggioranza, il sindaco Errante risponde alle accuse
CASTELVETRANO

Tensioni nella maggioranza, il sindaco Errante risponde alle accuse

di

CASTELVETRANO. Che la politica viva principalmente di ambizioni personali che sfociano in delusioni e conseguenti vendette non è certo cosa nuova. Accade così a Castelvetrano che una coalizione che stravince le elezioni e che pare imbattibile cominci a scricchiolare per un consigliere che, si dice, non avendo ottenuto l'assessorato per un parente ha presentato una serie di interrogazioni, per un vice-sindaco che da amico fraterno diventa politicamente "nemico" e per un padre putativo che insoddisfatto dell'azione del "figliolo" decide di ricandidarsi.

Dopo le bordate di PD e Città Nuova arriva la risposta del primo cittadino: «Qualche mese fa qualcuno accusò questo sindaco di trasformismo. Oggi persino i cittadini più lontani dalle dinamiche della politica possono tranquillamente rendersi conto come nella nostra città si assista ad una vera e propria "mutazione genetica".

E' emerso, in maniera incontrovertibile, quello che si era subdorato qualche mese addietro circa l’esistenza di un accordo, allora sottotraccia, tra PD e gli amici di Città Nuova. In verità i segnali arrivavano, e già all'epoca si registrava la "speculare delusione" di qualche consigliere, consulente o semplice militante di partito.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X