stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica I costi degli eventi estivi a Marsala, «rispettato il bando»
COMUNE

I costi degli eventi estivi a Marsala, «rispettato il bando»

di
L’amministrazione chiarisce le questioni riguardanti i contributi e le spese per gli spettacoli

MARSALA. L'Amministrazione comunale, a seguito di alcune notizie diffuse relative alla concessione di contributi ad Enti ed Associazioni e ai costi dell'Estate Marsalese, ha divulgato una nota nella quale contesta quanto è stato affermato "da certa stampa" e chiarisce alcuni aspetti sugli argomenti trattati. In merito alla erogazione di contributi per complessivi 17.900 euro, all'Associazione Partigiani d'Italia, FAI, Associazione Amici del Museo della Matrice, Rotary Club Marsala Lilibeo Isole Egadi, Parrocchia Sant'Anna e Santuario Maria Santissima Addolorata si riporta quanto dichiarato dal dirigente vicario del settore Attività Produttive e Culturali, Giuseppe Fazio. Questi precisa che "i contributi sono stati deliberati dal commissario straordinario. Inoltre, evidenzia, che il provvedimento di impegno di spesa è stato adottato solo ora perché la norma regolamentare anticorruzione vieta l'erogazione di contributi nei 45 giorni precedenti e successivi al periodo elettorale, quale è stato quello per l'elezione del Sindaco e del consiglio comunale".

Altra precisazione dello stesso dirigente vicario riguarda i costi dell'Estate marsalese. In merito Fazio dichiara quanto segue: "Non risulta al vero che ci siano state difformità nella procedura amministrativa rispetto all'Avviso Pubblico, i cui contenuti sono stati fedelmente rispettati. La spesa quantificata in 35 mila euro è scaturita dall'accoglimento delle 44 proposte di eventi, con riferimento ai quali il Comune si è fatto carico dei costi SIAE e Service. Nella suddetta spesa è rientrato altresì il costo (contributo) di ospitalità e logistica per la Band de "Il Volo". Inoltre, come riportato nello stesso Avviso Pubblico, il Comune assicura la gratuita fruizione dello spazio pubblico, del punto luce, dei palchi e delle sedie. Pertanto nessuna voce di spesa delle 35 mila euro si riferisce al pagamento di cachet per gli artisti, allestimenti scenografici o altro; tutti costi che restano quindi a carico di ogni singolo soggetto proponente l'iniziativa". (*DIBA*)

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X