stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Partanna, il Pd attacca il sindaco
COMUNE

Partanna, il Pd attacca il sindaco

di

PARTANNA. Presa di posizione, da parte del sindaco Nicolò Catania che ha espresso «rammarico, nei confronti delle posizioni assunte da talune forze politiche, che impediscono di amministrare in un clima di collaborazione nell’interesse della collettività».

«Da tempo sento l’esigenza-afferma Catania- di informare i cittadini, sull’attività svolta e sulle spese sostenute considerato, il continuo discredito gettato sull’’operato di questa Amministrazione comunale, che di fatto, ha attuato la politica finanziaria, imposta dal Governo, attraverso l’imposizione ai comuni di tasse, che non tengono conto delle specificità dei singoli territori. Non accetto - continua -il ruolo di esattore in quanto continui tagli ai Comuni e la povertà di infrastrutture penalizzano il nostro territorio mentre i nostri concittadini, pagano come i cittadini del nord per avere in cambio servizi inferiori inoltre sottolineo.È falso quanto viene propagandato e cioe'che le manifestazioni estive, siano state finanziate con i soldi provenienti dalla Tasi, siamo stati tra i primi comuni ad ottenere un finanziamento corposo, a carico della Regione per la rassegna “Artemusicultura 2014”».

Al sindaco, replica il locale circolo del Partito Democratico, che in un documento , evidenzia come “quotidianamente , si assista ad una roboante attività’ d’ informazione sulla attività amministrativa, mentre ben poco in realtà è stato fatto, di contro, sono state messe le mani nelle tasche dei cittadini, con una politica , che ha portato al massimo , le aliquote, diminuendo gli incentivi per la Tari.L’interesse per i problemi connessi all’agricoltura si legge nel documento, è stata discontinua , continuando invece ad investire , sui singoli eventi, affermando che portano ricchezza all’economia, ma le attivita’ commerciali, nel tempo non hanno avvertito , questi benefici economici, mentre le arterie cittadine interne ed esterne , continuano a essere sporche e con scarsa manutenzione. La villa Falcone Borsellino e le aree limitrofe risultano degradate, mentre continua la carenza idrica nelle abitazioni e nelle scuole;non sembra essere stato risolto nemmeno il problema del randagismo, inoltre le presenze turistiche previste , non sono di fatto mai arrivate. E’ stato eletto sindaco, continuano i democratici, non per trasmettere preoccupazioni alla cittadinanza , ma per occuparsi dei problemi reali della città, cercando le migliori soluzioni, come peraltro, aveva promesso alla cittadinanza, in campagna elettorale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X