stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Forza Italia, D’Alì: «Non contano le tessere, ma i cittadini»
TRAPANI

Forza Italia, D’Alì: «Non contano le tessere, ma i cittadini»

Sul piano programmatico presentato il referendum contro le trivellazioni in mare che sarà proposto martedì in Senato

TRAPANI. «Abbiamo ricevuto ed accettato il mandato di rilanciare il partito, compito difficile ma stimolante, che svolgeremo seguendo con grande attenzione ed entusiasmo il dialogo con i cittadini che sono la vera base del partito. Dobbiamo riportare l'attenzione ed il consenso sulle nostre idee di libertà e giustizia. Dobbiamo guardare con grande dedizione il mondo del lavoro e delle attività produttive, riallacciando i rapporti con chi produce e dà posti di lavori. Non saremo il partito delle nomine e neppure quello delle tessere, ma quello dei cittadini. Costituiremo i dipartimenti che si occuperanno dei vari settori della società, dalle professioni alle imprese, dalla scuola alla cultura, dai pensionati ai giovani, dai servizi pubblici ai problemi della burocrazia».

Sono state queste le affermazioni-esortazioni fatte dal coordinatore provinciale di Forza Italia, senatore Antonio D'Alì ai coordinatori comunali del partito nel corso di una riunione operativa che si è tenuta ieri mattina all'Hotel Vittoria, presenti il vicecoordinatore Salvatore Savalli, l’ex senatrice Maria Pia Castiglione e l’ex deputato regionale Toni Scilla.

ALTRE NOTIZIE NELL'EDIZIONE DI TRAPANI DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X