stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Calatafimi, detective al Comune: protestano i sindacati
LA POLEMICA

Calatafimi, detective al Comune: protestano i sindacati

Dopo la proposta di Sciortino che vuole affidare l’incarico a un’agenzia di investigazioni private per i controlli sul personale dell’ente

CALATAFIMI. "Il sindaco di Calatafimi Segesta, Vito Sciortino, dopo aver assoldato i detective privati a caccia dei lavoratori, potrebbe reclutare anche il famoso commissario Rex, così certamente finirebbe sulle pagine di tutti i giornali e otterrebbe la notorietà che a lui sta molto a cuore". E' con questa dichiarazione che ieri Marco Corrao, segretario provinciale della Cisl Fp Palermo Trapani, ha commentato l'incarico che il primo cittadino calatafimese intende affidare a un'agenzia di investigazioni private per i controlli sul personale.

"L'iniziativa del sindaco - prosegue il sindacalista - oltre ad essere palesemente uno spreco, dato che questo compito per legge devono svolgerlo i dirigenti, è ridicola e offensiva per tutti i lavoratori. Non è certamente questo il modo per gestire al meglio le risorse umane né per contrastare l'assenteismo, esistono misure e interventi specifici previsti dalla normative vigente, è sufficiente intanto conoscerli e poi applicarli".

"Se il sindaco Sciortino - conclude Corrao - ha in mente di iniziare una caccia alle streghe contro i lavoratori per strappare cinque minuti di celebrità sui media, sappia che noi non staremo a guardare e difenderemo l'integrità e la dignità dei lavoratori". Alle dichiarazioni di Corrao, replica il sindaco Vito Sciortino affermando: "L'intenzione dell'Amministrazione non è certo quella di perseguitare i dipendenti, ma quella di conseguire l'efficienza dell'attività della Pubblica Amministrazione a vantaggio della collettività e tutelare nel contempo le ragioni dei tantissimi lavoratori dell'Ente che sono costretti a subire i possibili disallineamenti comportamentali dei "meno presenti".

Per finire, questa Amministrazione ha dimostrato sin dal suo insediamento di voler prendere a cuore i tanti problemi del Personale che giacevano irrisolti e che, come ben sanno anche le organizzazioni sindacali, si trascinavano da più anni: cito ad esempio - continua il sindaco - la distribuzione delle somme del FES (Fondo) relativo agli anni 2012 (deliberato il 4 settembre scorso e già in corso di erogazione) e 2013, cui si aggiunge la costituzione del CUG (Comitato Unico di Garanzia) e la nomina della nuova delegazione trattante per procedere alla distribuzione del FES 2013 ed al rinnovo del contratto integrativo. In tal caso, il commissario Rex potrebbe essere utile, grazie al suo formidabile fiuto - conclude Sciortino -, per ricercare le tracce delle inadempienze che si sono protratte per così lungo tempo in danno dei lavoratori del Comune".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X