stampa
Dimensione testo

Mangiare e bere

Home Cultura Mangiare e bere Castellammare ospita profumi e sapori della Sicilia
LA RASSEGNA

Castellammare ospita profumi e sapori della Sicilia

Trapani, Mangiare e bere
Castellammare del Golfo

L'agroalimentare siciliano d'eccellenza è tornato più forte che mai e in un'altra favolosa location che è quella di Castellammare del Golfo in provincia di Trapani, dove la magia dei paesaggi sembra già un invito ad assaporare ogni contatto con la terra, suscitato dai protagonisti delle aziende. L’evento Ciavuri e Sapuri - Seconda edizione (tradotto Profumi e Sapori), organizzato dalla Cna - Confederazione Nazionale Artigianato e Pmi Sicilia con il suo comparto specializzato, torna a distanza di tre mesi dal suo debutto a Lipari nel porticciolo di Marina Corta e si fionda da venerdì 9 a domenica 11 settembre, in prossimità del porto di Castellammare del Golfo, lungo il piazzale Stenditoio, con il monumentale castello arabo-normanno.

Il patrimonio agricolo dei coltivatori selezionato si focalizza su un'area più mirata, prevalentemente palermitana e trapanese e con qualche digressione su Agrigento. Le aziende che fanno parte dell'evento sono diciassette (più una casetta dedicata alla Cna ed una alla Lega Navale per la Sezione di Castellammare del Golfo) e abbracciano la filosofia e la tutela Cna, requisito che è garanzia di talento e ricercatezza. La Confederazione adempie a quanto si era ripromessa a Lipari e quanto si prefigge nel suo Statuto: dare seguito alla sua mappa di incentivazione dell’agroalimentare di eccellenza anche con uno stile itinerante, in città, borghi e territori diversi. C'è il contributo dell’assessorato alle Attività Produttive della Regione Siciliana e il patrocinio del Comune di Castellammare del Golfo. Alla portata dei visitatori, in collaborazione con Eurofiere, una carrellata di maestri artigiani siciliani con le loro migliori dimostrazioni enogastronomiche.

Stand aperti venerdì 9 e sabato 10 settembre dalle 18 alle 24, domenica 11 settembre dalle  17 alle 22. Sempre all’interno della rassegna, sabato 10 settembre, alle 18.30, alla Lega Navale è in programma un incontro sul valore dell’agroalimentare e sul suo futuro, con la dirigenza regionale della Cna e della Cna Agroalimentare Sicilia (il segretario regionale Cna Sicilia Piero Giglione, il presidente regionale Cna Nello Battiato, il coordinatore regionale Cna Agroalimentare Tindaro Germanelli) con i vertici provinciali di Trapani e Palermo (rispettivamente presidente Cna di Trapani Giuseppe Orlando e segretario Francesco Cicala, presidente Cna di Palermo Giuseppe La Vecchia e segretario Pippo Glorioso). Ad intervenire anche l’assessore regionale alle Attività Produttive Girolamo Turano.

Gli stand spaziano dai grani antichi siciliani agli oli, alle preziose conserve, dal pesce ai prodotti di pasticceria da forno, dai liquori e dagli amari alla pasta e frutta esotica.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X