CGIL

A Trapani aumenta il lavoro nero: l'allarme dei sindacati

di
lavoro nero, sindacati, Trapani, Economia

Ritmi di lavoro insostenibili, sfruttamento contrattuale ed economico, lavoro nero, e migliaia di lavoratori, soprattutto giovani, sfruttati. È questo il grido di allarme che arriva, forte e chiaro, dalla Cgil di Trapani.

E non caso il sindacato parla di un'esplosione: l'esplosione del lavoro nero, ma anche di quello cosiddetto grigio, che si pone al limite tra quello legale e quello illegale. E la situazione è sconfortante.

Sono i lavoratori della ristorazione, delle strutture ricettive, ma anche dei settori dell'agricoltura e dell'edilizia, quelli più colpiti. Sono uomini e donne che lavorano circa dieci ore al giorno, sette giorni su sette, per uno stipendio giornaliero che oscilla tra le venti e le venticinque euro.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X