CONSIGLIO

Comune di Trapani, la Tari ridotta del 10 per cento

di
tari, Giacomo Tranchida, Trapani, Economia

Mezzanotte e quarantasette della notte tra giovedì e venerdì: si chiude ufficialmente il «sipario» del Consiglio comunale. Tutto ciò che andava approvato entro il 31 marzo è stato fatto. Arriva la nuova Tari firmata da Giacomo Tranchida e approvata dal massimo consenso civico.

Taglio indistinto del 10%: uno sconto generale per tutti. Prevista la distribuzione di migliaia di compostiere domestiche ai cittadini richiedenti a fronte di uno sconto di 100 euro annui sulla tassa.

Cinque gli emendamenti presentati, due ritirati e tre approvati (scritti in collaborazione con la giunta e “guidati” dall'assessore Abbruscato) per il nuovo regolamento che disciplina l'imposta unica comunale. Il consiglio comunale ha votato le «Addizionale comunale all'Irpef: modifica della soglia di esenzione ad euro 10.000,00.”, la nuova imposta di soggiorno con la “Modifica dell'articolo 3 (misura dell'imposta), comma 2, e art 6 del vigente regolamento». Inoltre sono state approvate anche le «modifiche ed integrazioni al regolamento per la disciplina dell'imposta unica comunale (IUC) - capitolo D (regolamento componente Tari)», le tariffe della Tari 2019 e si discuterà de “l'approvazione piano economico finanziario (PEF) per il servizio di smaltimento rifiuti solidi urbani anno 2019».

L’articolo nell’edizione di Trapani del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X