stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Evasione fiscale a Trapani, arrivano 3 mila notifiche
COMUNE

Evasione fiscale a Trapani, arrivano 3 mila notifiche

di

TRAPANI. Circa tremila utenti trapanesi non procedono al pagamento, o per voluta evasione o per mere difficoltà economiche, al pagamento della Tarsu (la tassa sui rifiuti che ha preceduto l’attuale Tari) e l’amministrazione comunale del capoluogo attiva le procedure per la riscossione forzata del tributo da parte dei soggetti o nuclei familiari interessati.

Si tratta specificatamente della tassa del 2013, per la quale l’amministrazione comunale aveva già invitato e sollecitato i cittadini che non avevano pagato il tributo a regolarizzare la posizione.

In ogni caso, dopo le lettere d’invito l’amministrazione Damiano, tramite gli Uffici competenti dell’Ente, è venuta nella determinazione di procedere al recupero forzato delle somme dovute per il pagamento della tassa.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X