stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Alcamo, scade la Tari ma mancano i bollettini
RIFIUTI

Alcamo, scade la Tari ma mancano i bollettini

di
Il regolamento: «Il mancato recapito dell'avviso non costituirà diritto di esenzione del pagamento per l'annualità»

ALCAMO. La data del 16 ottobre è quella in cui è stata fissata la scadenza per pagare la prima rata della Tari, ossia la tassa sui rifiuti per l'anno 2015. Ma sono in tanti, ad Alcamo, a lamentare ritardi dell'arrivo del bollettino. C'è chi lo ha ricevuto via posta soltanto venerdì, proprio il giorno della scadenza. E chi, invece, non lo ha ancora ricevuto.

Nel bollettino è riportato che, "in base a quanto previsto dall'articolo 33 del regolamento comunale della Tari, il mancato recapito dell'avviso non costituirà diritto di esenzione del pagamento per l'annualità di riferimento" e che "nel caso di pagamento tardivo l'ufficio Tributi procederà al calcolo della sanzione e degli interessi che notificherà a mezzo raccomadata A/R entro il quinto anno successivo all'anno per il quale il tributo è dovuto". Scoppia quindi la polemica sulle sanzioni a carico dei contribuenti ritardatari. Ma se le responsabilità dei ritardi sono del Comune oppure delle Poste che recapitano all'ultimo minuto o dopo la data di scadenza? Ancora si attende che il Comune diffonda una nota ufficiale, doverosa per informare tutta la cittadinanza e, quindi, per chiarire a tutti la situazione.

E mentre si discute su tali disservizi o disguidi, ecco che intervengono i grillini segnalando: "Le spese previste dal Comune di Alcamo aumentano rispetto al 2014". Il Movimento 5 Stelle Alcamo chiede ulteriori chiarimenti al Comune in merito al bilancio di previsione 2015. I grillini indicano che "la spesa complessiva aumenta di circa 825.000 Euro rispetto al 2014. Il bilancio 2014 recava un importo totale di 37.110.850,37 euro, quello del 2015 di 37.936.478,49 euro".

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X